Le proprietà benefiche dell’avena e gli usi in cucina

Le proprietà benefiche dell’avena e gli usi in cucina

Un cereale versatile e fonte di innumerevoli proprietà benefiche

 

L’avena è una pianta erbacea da cui si ricava un cereale in chicco ricco di proprietà benefiche. L’avena può essere gustata sia sotto forma di fiocchi che al naturale. Dall’avena è inoltre possibile ottenere un ottimo latte vegetale.

L’avena è una fonte di carboidrati a lenta digestione. Non provoca forti picchi insulinici. In questo modo fornisce al nostro organismo energia a lungo termine. È solitamente ben tollerata anche da chi soffre di celiachia. Il suo elevato contenuto di fibre garantisce il corretto funzionamento del nostro intestino e aiuta la digestione. Inoltre fornisce un valido contributo per la riduzione del colesterolo.

È il cereale più ricco di proteine e di acidi grassi essenziali, come l’acido linoleico. Il suo contenuto di fibre solubili è importante per placare l’appetito e normalizzare il peso corporeo. La farina d’avena è un alimento nutritivo e rinforzante.

L’avena è importante e benefica per tutti e aiuta vegetariani e vegani ad assumere gli amminoacidi essenziali necessari per la formazione delle proteine. Ricordiamo infatti che la lisina, per quanto riguarda il mondo vegetale, è presente soprattutto nei legumi, mentre scarseggia nei cereali (ad eccezione dell’avena, che ne contiene di più). Ecco perché, per avere a disposizione proteine complete, si consiglia di abbinare i cereali ai legumi nelle ricette, o comunque di consumare entrambi gli alimenti durante la giornata.

I fiocchi d’avena fino a poco tempo fa erano noti soprattutto come ingrediente fondamentale per il muesli della colazione. È proprio così che possiamo gustare l’avena all’inizio della giornata. Fiocchi con frutta secca, come mandorle e nocciole, frutta fresca di stagione e frutta essiccata, come l’uvetta. Ma anche fichi o prugne, soltanto per fare qualche esempio. I fiocchi d’avena sono un ingrediente molto versatile.

Possono essere aggiunti a preparazioni sia doli che salate. Pensiamo, ad esempio, alle barrette di cereali, oppure alle zuppe, alle vellutate e alle minestre da arricchire con i fiocchi d’avena. Oppure con l’avena in chicco, da lessare a parte o da cuocere direttamente insieme alle verdure o ai legumi.

La macinazione permette di ottenere dall’avena un’ottima farina. Con la farina d’avena si possono preparare degli ottimi biscotti o del pane fatto in casa, ad esempio aggiungendola in piccole quantità alla farina di farro o di grano tenero, ma i suoi utilizzi sono davvero numerosi. Potrete scegliere la farina d’avena per addensare creme e vellutate troppo liquide e per preparare un’ottima panatura.

I fiocchi d’avena interi o macinati sono un ottimo ingrediente per la preparazione di crocchette e burger vegetali, sia per legare gli ingredienti che per la panatura. Saranno ancora più leggeri se sostituirete la cottura in padella con quella al forno.

Share this post