6 modi per cucinare il pomodoro

6 modi per cucinare il pomodoro

Il pomodoro è arrivato in Europa dal lontano continente americano, insieme a peperone, patata e caffè. Curiosamente, questo ortaggio è stato usato per qualche decennio soltanto per decorare i parchi e i giardini nobiliari, per poi essere introdotto in cucina alla fine del Seicento.

Oggi il pomodoro è il re delle tavole estive – e non solo – e simbolo in tutto il mondo della dieta mediterranea. L’Italia è infatti tra i primi produttori e consumatori di pomodoro, nelle sue molteplici varietà, dal carnoso cuore di bue al dolcissimo San Marzano, senza dimenticare il ciliegino e il datterino.

Povero di calorie e ricco di fibre, vitamine e minerali, il pomodoro andrebbe inserito in ogni alimentazione. Oltre a far bene alla salute, è buono e versatile, prestandosi a un’infinità di preparazioni.

6 usi del pomodoro in cucina

  1. Il modo più semplice e più usato per cucinare il pomodoro? Renderlo protagonista di una freschissima insalata. A noi piace accompagnarlo con cetriolo e cipolla, ma ognuno può scegliere gli abbinamenti che preferisce, sbizzarrendosi con la fantasia.
  1. Il pomodoro può essere marinato. Basta tagliarlo a dadini e condirlo con olio extravergine d’oliva, sale, aglio e basilico, per poi usarlo con la pasta oppure sopra delle fette di pane abbrustolito, per delle buonissime bruschette.
  1. Un’altra soluzione per gustare i pomodori è farcirli. Per farlo, dobbiamo tagliare la loro calotta e svuotarli da polpa e semini interni. Questi ultimi – insieme a olive, zucchine, tonno e altri ingredienti a nostro piacimento – saranno poi usati per riempire i pomodori, che infine saranno cotti al vapore o al forno.
  1. I pomodori sono perfetti come contorno. Basta tagliarli a metà e farli saltare in padella a fiamma vivace per una decina di minuti, insieme a olio, sale, pepe e rosmarino.
  1. I pomodori possono essere seccati e poi messi sott’olio. La preparazione è lunga, ma ci garantirà una scorta a cui attingere ogni volta che ne avremo voglia. Tagliamo a metà i pomodori, cospargiamoli di sale e lasciamoli in forno a 120° gradi per circa 10 ore; poi mettiamoli in barattolini sterilizzati, copriamoli con olio e condiamoli con un pizzico di origano.
  1. Un altro classico uso del pomodoro è il sugo. Dopo aver sbollentato i pomodori, priviamoli della pelle, tagliamoli a metà e rimuoviamo i semi; adesso riduciamoli a dadini, uniamoli a un soffritto di olio e aglio e lasciamoli cuocere per un po’.

Share this post