A scuola di cucina indiana: pollo tandoori

A scuola di cucina indiana: pollo tandoori

Il pollo tandoori è un piatto tipico della cucina indiana, gustoso e speziato, che prende il nome dal Tandoor, il forno argilla dalla forma cilindrica in cui veniva cotto tradizionalmente.

Cucinarlo a casa è molto semplice, anche se richiede un po’ di tempo: infatti il pollo deve marinare dalle 12 alle 24 ore prima di poter essere infornato. Inoltre, per questa preparazione è necessario procurarsi il tandoori masala, una miscela di spezie che può essere comprata nei negozi etnici alimentari. È proprio questo mix a dare al pollo il suo inconfondibile sapore e la tipica colorazione rossastra.

Insomma, se volete stupire i vostri ospiti con un piatto originale e deliziosamente etnico, il pollo tandoori è assolutamente da provare. Ecco la ricetta.

Ingredienti:

  • 1 kg di cosce di pollo
  • 170 g di yogurt bianco non zuccherato
  • 3 spicchi d’aglio
  • 4 cm di radice di zenzero grattugiata
  • 3 cucchiaini di tandoori masala
  • 2 cucchiai di panna fresca
  • 1 lime
  • Coriandolo q.b.
  • Sale q.b.

Procedimento:

Eliminate la pelle dalle cosce di pollo, quindi con un coltello praticate alcune incisioni profonde nella carne, un accorgimento che servirà a far penetrare meglio la marinatura. Mettete le cosce di pollo in un’ampia ciotola, aggiungete il succo di lime e il sale, coprite con la pellicola trasparente e tenete in frigo per mezz’ora.

In un’altra ciotola mescolate lo yogurt con il tandoori masala, la panna, lo zenzero grattugiato e l’aglio a fettine, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Versatelo sulle cosce di pollo, coprendole bene, poi riponetele nuovamente in frigo e fatele marinare dalle 12 alle 24 ore.

Trascorso questo tempo, sgocciolate la carne e trasferitela in una teglia rivestita di carta forno, quindi infornatela a 220° per circa 35 minuti. Sfornate, impiattate, cospargete di coriandolo tritato e servite.

 

Share this post