Arrosto di vitello in pentola

Arrosto di vitello in pentola

L’arrosto di vitello è un secondo di carne tenero, succoso e saporito, perfetto da portare in tavola la domenica oppure durante le feste. Per completarlo non possono mancare un contorno (di insalata, patate al forno oppure verdure miste grigliate) e, ovviamente, qualche fetta di pane per fare la “scarpetta” nel suo squisito sugo.

L’arrosto di vitello può essere cotto al forno, nella pentola a pressione oppure in una normale casseruola. Noi abbiamo scelto quest’ultima opzione: la ricetta è facile e il risultato strepitoso!

Ricordatevi di non cuocere troppo la carne, che altrimenti risulterebbe stopposa, e di non infilzarla mai con la forchetta durante la preparazione. In questo caso i succhi fuoriuscirebbero e l’arrosto ne risentirebbe in gusto e morbidezza.

Ecco la ricetta.

Arrosto di vitello in pentola

Ingredienti

1 arrosto di vitello
500 ml di brodo di carne
2 carote
50 g di burro
3 patate
1 cipolla
200 ml di vino bianco
Sale qb
Rosmarino qb

Procedimento

Iniziate versando il brodo di carne (comprato o fatto da voi) in una pentola. Accendete il fornello al minimo e tenete il brodo in caldo per tutta la durata della preparazione.

Mettete una noce di burro e un filo d’olio in una casseruola dai bordi alti, quindi aggiungete un rametto di rosmarino e uno spicchio d’aglio sbucciato. Fateli soffriggere e, non appena l’aglio si sarà imbiondito, rimuovetelo.

A questo punto unite la carne e lasciatela rosolare su tutti i lati, girandola spesso. Nel frattempo sbucciate le patate, le carote e la cipolla; tagliate tutto a pezzi grossolani e versate nella pentola con l’arrosto.

Dopo aver soffritto anche le verdure per una decina di minuti, sfumate con il vino bianco. Una volta completamente evaporato, aggiustate di sale, coprite con metà del brodo e mettete il coperchio.

Fate cuocere per un’ora, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo per evitare che il fondo si asciughi.

Quando l’arrosto sarà cotto, fatelo riposare per una decina di minuti prima di togliere lo spago, tagliarlo a fette e servirlo.

Buon appetito!

Share this post