Braciole di vitello al rosmarino

Braciole di vitello al rosmarino

Ricavate dalla lombata, le braciole di vitello sono un taglio di carne pregiato e gustosissimo, tra i più richiesti dal macellaio. Solitamente sono cotte alla griglia, ma in realtà si possono preparare in tanti modi diversi.

Oggi abbiamo cucinato le braciole di vitello in padella, sfumandole con il vino bianco e impreziosendole con il rosmarino: un piatto semplice, veloce, squisito.

Ecco la ricetta.

Braciole di vitello al rosmarino

Ingredienti

2 braciole di vitello
2 rametti di rosmarino
2 spicchi d’aglio
50 ml di vino bianco
Sale qb
Pepe nero qb
Olio evo qb

Procedimento

Per un risultato ottimale, ricordatevi di tirare fuori le braciole dal frigo mezz’ora prima della cottura; in questo modo, la loro temperatura si uniformerà. Tamponate le braciole con carta assorbente per eliminare l’umidità superficiale, anche questo fondamentale per una cottura perfetta.

Versate un po’ d’olio in una padella antiaderente e fate rosolare l’aglio sbucciato a fiamma bassa. Quando si sarà dorato, aggiungete la carne e alzate il fuoco. Fatela cuocere per un paio di minuti, facendo sempre attenzione che la fiamma sia vivace: se compare acqua sul fondo della padella, significa che la temperatura è troppo bassa.

Trascorsi i 2 minuti, girate la carne facendo attenzione a non “pungerla”; in questo modo si disperderebbero i suoi succhi, a discapito della morbidezza.

Dopo pochi altri minuti, aggiungete il vino, un pizzico di sale e i rametti di rosmarino lavati.

Proseguite con la cottura per qualche altro minuto, finché il fondo non si sarà asciugato. Non cuocete troppo le braciole, o risulteranno dure e stoppose.

Una volta pronta, lasciate riposare la cane per un po’ per permettere ai succhi di ridistribuirsi contribuendo a renderla più uniformemente morbida.

Servite con una macinata di pepe nero e un filo d’olio a crudo.

Buon appetito!

Share this post