Cavolini di Bruxelles, una verdura che fa bene alla salute

Cavolini di Bruxelles, una verdura che fa bene alla salute

I cavolini di Bruxelles appartengono alla famiglia dei cavoli, di cui sembrano quasi una versione in miniatura. A dispetto del nome, vengono coltivati soprattutto nell’Europa centro-settentrionale e sono tipici della stagione invernale.

Sapore fresco e consistenza croccante, i cavolini di Bruxelles non solo un gustoso ingrediente per le vostre ricette, ma anche alleati della vostra salute.

Le proprietà e i benefici dei cavolini di Bruxelles

  • Innanzitutto, i cavolini di Bruxelles contengono una discreta quantità di sali minerali, soprattutto ferro e fosforo; inoltre sono ricchi di proteine, fibre e vitamine, specie la C, la A e la K. In particolare, quest’ultima contribuisce a mantenere in salute le ossa.
  • Grazie alla combinazione di tiamina e acido folico, questa verdura stimola l’attività cerebrale, favorendo memoria e concentrazione.
  • Ancora, sapevate che questo alimento è una vera e propria miniera di antiossidanti? Tiocianati, indoli, zeaxantina, sulforafano e isotiocianati sono solo alcuni di questi, e rendono i cavolini di Bruxelles utili nella prevenzione dei tumori, soprattutto quelli di prostata, seno e colon. Invece la zeaxantina protegge la retina degli occhi.
  • I cavolini di Bruxelles, infine, hanno un’azione benefica sul metabolismo ormonale femminile, e gli vengono anche riconosciute proprietà antianemiche e disintossicanti.

Insomma, un toccasana per l’organismo. Non sapete come cucinarli? Potete davvero sbizzarrirvi, usandoli per tantissime ricette. Qualche esempio: cavolini e cipolline alla pancetta, torta salata ai cavolini, cous cous o quinoa con cavolini, e ancora cavolini alle mandorle, all’uvetta oppure alla salsa di senape. Da leccarsi i baffi!

 

 

 

Share this post