Cuciniamo la pasta ripiena: tortelli di pesce spada e carciofi

Cuciniamo la pasta ripiena: tortelli di pesce spada e carciofi

La pasta ripiena è un primo piatto di grande effetto, generalmente portato in tavola per le festività o altre ricorrenze speciali. Tipica della cucina italiana, la pasta ripiena si presta a molte interpretazioni, sia per quanto riguarda la forma che il ripieno, senza dimenticare che esistono molti modi anche per servirla: il condimento più semplice e tradizionale è a base di burro, parmigiano e salvia, ma si può usare anche il sugo di pomodoro, il pesto o il ragù.

Fare la pasta ripiena con le proprie mani non è semplicissimo, ma indubbiamente dà grande soddisfazione. Proviamo a cimentarci con questi tortelli di pesce spada e carciofi, delicati e gustosi.

Tortelli di pesce spada e carciofi

Ingredienti:

  • 300 g di farina
  • 3 uova
  • 2 fette di pesce spada fresco
  • 10 carciofi
  • 300 g di pomodorini ciliegino
  • 1 dado vegetale
  • Aglio 1.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

In una padella antiaderente fate soffriggere uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino in qualche cucchiaio d’olio, quindi unite le fette di pesce spade e fatele cuocere su entrambi i lati per qualche minuto. Tagliate il pesce a dadini e tenete da parte.

Nel frattempo, pulite i carciofi, eliminando il gambo e le foglie esterne, poi tagliateli a spicchi e metteteli in una casseruola con un altro spicchio d’aglio, il prezzemolo tritato, il dado sminuzzato e l’olio. Coprite con acqua tiepida e mettete a cuocere a fuoco basso finché non saranno molto morbidi.

Una volta cotti, frullate i carciofi con il mixer a immersione, ottenendo una purea densa. Tenetela da parte, facendola raffreddare.

Adesso occupatevi della pasta. Su una spianatoia formate una fontana con la farina e al centro sgusciatevi le uova. Cominciate ad amalgamare con una forchetta quindi impastate energicamente fino a ottenere una pasta liscia ed elastica. Avvolgetela nella pellicola e fatela riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo, stendete la pasta con il mattarello e con una rotella dentellata ricavate delle strisce di circa 6 cm di larghezza. Disponetevi sopra un dadino di pesce e un cucchiaino di purea di carciofi ogni 4-5 cm.

Coprite con una seconda striscia di pasta libera e, premendo con la punta delle dita, sigillate il ripieno in modo che fuoriesca tutta l’aria. Utilizzando la medesima rotella formate i ravioli.

Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata e, nel frattempo, saltate i pomodorini con un po’ d’olio nella stessa padella in cui era stato cotto il pesce, dopo aver tolto l’aglio e il rosmarino. Una volta cotti, scolate i ravioli e ripassateli nella padella coi pomodorini, quindi servite.

Share this post