Disintossicarsi in modo naturale dopo le feste

Disintossicarsi in modo naturale dopo le feste

 

Con l’Epifania sono finite le feste e probabilmente ci sentiamo tutti un po’ appesantiti e affaticati dai troppi dolci e cibi elaborati che abbiamo ingerito durante questo periodo. Il corpo ne risente e ci si ritrova con un accumulo di scorie e tossine difficili da smaltire. In particolare il nostro fegato, vittima degli eccessi, deve vedersela con un extra di grassi e zuccheri. Certo le feste sono un’occasione importante per festeggiare, rilassandosi con chi ci sta a cuore e magari assaggiando cibi che non si consuma abitualmente. Per questo concluse le cene, e riposte le lucine colorate, è tempo di affidarsi a un rimedio fondamentale e naturale: la frutta e la verdura.

Eccovi alcuni consigli che potrete scegliere di seguire per ritrovare l’equilibrio del vostro organismo e tornare a un regime alimentare normale.

Per inizare una depurazione dopo le festività provate ad avere una dieta povera di cibi complessi come carboidrati, zuccheri e formaggi. Privilegiate alimenti colorati e idratanti come la frutta e la verdura ricca d’acqua. L’acqua, infatti, è l’arma vincente per ripulire il corpo, disintossicando il fisco e facendo ripartire il metabolismo sovraccaricato. Per depurarsi è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno, sia sotto forma di bevanda, che tisane e alimenti ricchi di acqua, come appunto la frutta e la verdura. Idratare equivale a rigenerare il fisico dal punto di vista cellulare, contrastando i radicali liberi dati dagli eccessi.

Ecco alcuni accorgimenti per  ripristinare l’equilibrio prefestivo e garantire un recupero ottimale può essere utile dedicare almeno due giorni alla depurazione da tossine, seguendo una dieta sana e più leggera. È una buona abitudine iniziare la giornata con un bicchiere di acqua calda e limone, in modo da favorire il transito intestinale e la sua pulizia. Inoltre, vi suggeriamo di provare a bere per colazione una tisana depurativa e sgonfiante, con tarassaco o finocchio, oppure un Tè verde. Per assumere la frutta preparatevi una ciotola di frutta di stagione e insaporitela con succo d’arancia e limone.

Per un pranzo leggero preparatevi un minestrone di verdure o una vellutata, da accompagnare da un piatto di orzo bollito, ottima fonte di fibre. In alternativa, preparate un piatto di verdure cotte di stagione, irrorate con poco olio di oliva e qualche goccia di succo di limone. Per cena preparatevi delle fettine di pollo o tacchino cotte alla piastra e condite con un filo d’olio e una spolverata di spezie. Accompagnate la carne con un’insalata di verdure fresche di stagione.

Per assumere più frequentemente la frutta mangiatela come snack a metà giornata e a metà pomeriggio. Non dimenticatevi della frutta secca, come noci, mandorle e nocciole, ideali per contrastare i cali di energia. È bene concludere poi la giornata con una tisana defaticante che possa agevolare il sonno, ad esempio melissa e tiglio. Il consiglio è di limitare lo zucchero, utilizzare pochi condimenti, diminuire il sale e preferire le spezie (curry, zenzero, pepe). Importante è variare le combinazioni di verdura e frutta (carciofo, finocchio, cicoria, ananas, pompelmo, etc) e associare all’alimentazione lunghe camminate e movimento in modo da favorire il recupero energetico del vostro metabolismo.

 

Share this post