Fare il tiramisù con il pandoro avanzato

Fare il tiramisù con il pandoro avanzato

Le feste natalizie sono ufficialmente giunte al termine. L’Epifania se l’è portate via, come vuole il detto, e tocca ritornare al solito trantran fatto di lavoro, studio e incombenze di vario tipo.

Per rendere il rientro alla vita di tutti i giorni un po’ più piacevole, niente di meglio di un buon dolce. Noi abbiamo pensato al tiramisù, un grande classico della nostra cucina che mette sempre tutti d’accordo.

Tuttavia, abbiamo scelto di realizzare il tiramisù in modo leggermente diverso dal solito, approfittando della gran quantità di pandoro avanzata. Siamo sicuri che anche voi, dopo questo periodo di bagordi, avete la credenza piena di pandoro che non sapete come usare… Ecco l’idea che stavate cercando: il tiramisù di pandoro.

Ecco la ricetta per preparare il tiramisù con il pandoro.

Ingredienti

6 fette di pandoro
4 tazzine di caffè amaro
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
400 g di mascarpone
3 uova
6 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di rum

Procedimento

Iniziate preparando la crema al mascarpone. Montate gli albumi a neve ferma con uno sbattitore. In una terrina a parte, montate i tuorli e lo zucchero, fino a ottenere un composto denso e spumoso, quindi unite il rum e il mascarpone. Mescolate bene. Per ultimo unite con delicatezza anche l’albume, e amalgamate ancora.

Mentre la crema al mascarpone riposa in frigo (per circa un’ora) occupatevi del resto. Intanto preparate il caffè (ne servono 4 tazzine) e fatelo raffreddare. Ricordatevi di non zuccherarlo.

Adesso tagliate il pandoro nel senso della lunghezza, ricavando delle fette spesse circa 1 cm. Sistemate le fette su una pirofila in modo da coprirne bene il fondo.

Con l’aiuto di un pennello, bagnate le fette con il caffè, dunque copritele di crema al mascarpone. Spolverate con il cacao amaro, quindi ripetete l’operazione: fette di pandoro, caffè, crema al mascarpone. Infine completate con uno strato di cacao.

Fate riposare in frigo per almeno un paio d’ore prima di servire.

Share this post