Insalata di riso: consigli e varianti

Insalata di riso: consigli e varianti

L’insalata di riso è tra i piatti più amati e più consumati della bella stagione.

Buona e fresca, l’insalata di riso è molto versatile e permette a ognuno di personalizzarla in base ai propri gusti. Inoltre, la si può preparare con largo anticipo e mangiarla quando si vuole, magari anche in spiaggia o durante un picnic al parco.

I trucchi per preparare l’insalata di riso

  • Innanzitutto, è fondamentale scegliere la giusta tipologia di riso. L’ideale è un riso a grani fini che tenga bene la cottura, come la varietà parboiled, che non scuoce ma rimane al dente.
  • Il riso va cotto in acqua salata e scolato un paio di minuti prima rispetto ai tempi di cottura riportati sulla confezione, per mantenere intatta la sua “croccantezza”.
  • Importante è non passare il riso sotto l’acqua corrente fredda, perché in questo modo perderebbe il suo sapore. Come farlo raffreddare, quindi? Possiamo adagiare il riso su un panno di cotone oppure metterlo in una ciotola dentro al lavandino pieno di acqua fredda.
  • Ovviamente un ruolo fondamentale è ricoperto dai condimenti, che – per un risultato magistrale – dovrebbero essere freschi. I condimenti pronti sono comodi, ma non saranno mai saporiti come quelli di stagione.
  • Il riso andrebbe condito soltanto una volta freddo. L’ideale sarebbe versare in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolarli, e poi unirli al riso e fare amalgamare bene il tutto.
  • Portiamo in tavola l’insalata di riso senza maionese, dando la possibilità a chi lo desidera di aggiungerla, versandola direttamente nel proprio piatto. In questo modo, potremo conservare l’insalata avanzata per qualche giorno; se condita, invece, rischiamo di doverla buttare subito!

Varianti dell’insalata di riso

  • Insalata di riso vegetariana, con sole verdure;
  • Insalata di riso con carne (pollo, manzo, wurstel);
  • Insalata di riso con legumi;
  • Insalata di riso con pesce (vongole, cozze, gamberi, seppie);
  • Insalata di riso con tofu, per chi segue un’alimentazione vegana.

Conoscete altri modi per preparare e portare in tavola questo piatto?

Share this post