Marmellata di cipolle rosse di Tropea: come cucinarla e con cosa mangiarla

Marmellata di cipolle rosse di Tropea: come cucinarla e con cosa mangiarla

La marmellata di cipolle rosse di Tropea è una conserva agrodolce che esalta il gusto e l’aroma delle pietanze che accompagna.

Preparare questa marmellata è semplice: l’importante è usare materie prima di buona qualità e fare attenzione alla conservazione. Una volta riposta in vasetti di vetro perfettamente sterilizzati, la marmellata di cipolle rosse di Tropea può essere tenuta in dispensa per ben 12 mesi, pronta a regalare un tocco in più alla vostra tavola in qualsiasi momento.

La ricetta della marmellata di cipolle rosse di Tropea

Ingredienti

1,2 kg di cipolle rosse di Tropea
200 ml di aceto di mele
250 g di zucchero bianco
250 g di zucchero di canna

Procedimento

Pulite le cipolle eliminando lo strato esterno. Se vi accorgete che alcune cipolle non sono perfettamente integre, scartatele. Tagliate le cipolle a metà per il senso della lunghezza, eliminate la parte interna se il colore è verde e affettatele molto finemente.

Mettete le cipolle in un’ampia ciotola di vetro, versate l’aceto, amalgamate e coprite con uno strofinaccio asciutto e pulito. Fate riposare per quattro ore, mescolando ogni ora.

Trascorso questo tempo, aggiungete lo zucchero di canna e quello bianco, coprite nuovamente e fate riposare per altre quattro ore. Anche in questo caso, ricordatevi di mescolare con cura ogni ora.

A questo punto mettete le cipolle in una pentola e fatele cuocere a fiamma dolce per circa 30-40 minuti, finché la marmellata non risulterà fluida ma non acquosa.

Appena la marmellata sarà pronta, distribuitela in vasetti di vetro accuratamente puliti e asciutti. Chiudeteli con coperchi nuovi e ribaltateli. Teneteli capovolti finché non si saranno raffreddati, poi ribaltateli nuovamente e verificate che si sia formato il vuoto.

A questo punto completate la sterilizzazione avvolgendo i vasetti in degli strofinacci puliti e poi mettendoli in una pentola. Incastrate i vasetti tra loro in modo che non si muovano, versate acqua fredda fino a coprirli e mettete sul fuoco la pentola. Dal momento in cui l’acqua avrà raggiunto il bollore, fate cuocere per 30 minuti.

Non vi resta che spegnere la fiamma, lasciare i vasetti a raffreddare, infine estrarli dalla pentola e conservarli.

Qualche consiglio per gustare la marmellata di cipolle rosse di Tropea

La marmellata di cipolle rosse si sposa alla perfezione con i formaggi (soprattutto quelli stagionati e particolarmente saporiti, come il parmigiano o il pecorino).

Questa conserva è ancora più buona con la carne, specie il maiale, il manzo, la faraona, il coniglio e, in generale, la selvaggina dal gusto forte.

Un accostamento insolito ma in grado di stupire è quello con il pesce. Portate in tavola pesce dal gusto intenso e dalla consistenza piena, come il tonno o lo sgombro, insieme alla confettura di cipolle rosse: non ve ne pentirete.

Infine, la conserva di cipolle rosse è perfetta per rendere speciali delle semplici bruschette. La nostra preferita: pane integrale, formaggio cremoso, marmellata e noci.

Share this post