Mostarda: tre idee golose

Mostarda: tre idee golose

La mostarda è una conserva a base di frutta e zucchero. In origine era preparata soprattutto nel nord Italia – sono tipiche quella di Mantova e quella veneta – e aveva uno scopo puramente funzionale: serviva solo per conservare a lungo la frutta. Oggi si gusta in tutto il Belpaese come accompagnamento per salumi, carni e formaggi. Ecco alcune idee per delle deliziose mostarde a base di frutta estiva: fichi d’India, ciliegie e pesche.

Mostarda di fichi d’India

Ingredienti

1 kg di fichi d’India
1 arancia
1/2 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di semi di finocchio
4 chiodi di garofano
Amido di mais qb

Procedimento

Sbucciate i fichi, tagliateli a grossi pezzi e fateli cuocere a fiamma moderata per circa 15 minuti insieme all’arancia (precedentemente sbucciata e privata dei filamenti), la cannella, i chiodi di garofano e i semi di finocchio.
Non appena la frutta si sarà spappolata, spegnete il fuoco e trasferitela in un passaverdure. Passatela un paio di volte, poi filtrate il liquido ottenuto con un colino a trama stretta.
Mettete il liquido in un pentolino e fatelo cuocere a fiamma bassa finché non si sarà ridotto della metà. A questo punto pesate quello che è rimasto e aggiungete una quantità di amido di mais pari a un decimo del peso del succo.
Mettete nuovamente sul fuoco, sempre a fiamma moderata, e mescolate con una frusta a mano finché la mostarda non si sarà addensata come una crema.

Mostarda di ciliegie

Ingredienti

250 g di ciliegie
30 g di vino bianco secco
60 g di zucchero
3-4 gocce di essenza di senape
1 pizzico di sale
Succo di 1/2 limone

Procedimento

Lavate le ciliegie, poi tagliatele a metà e snocciolate. Mettetele in una pentola con lo zucchero, il vino bianco secco, il succo di limone e un pizzico di sale, quindi fate cuocere per 10-12 minuti a fuoco basso.
Quando le ciliegie si saranno ridotte in poltiglia, spegnete il fuoco, aggiungete l’essenza di senape e mescolate.

Mostarda di susine

Ingredienti

600 g di susine
150 g di zucchero
2,5 dl di acqua
0,5 dl di vino bianco secco
10 gocce di essenza di senape
Scorza di 1 limone

Procedimento

Lavate e tagliate a pezzi le susine, quindi fatele bollire con l’acqua, il vino, lo zucchero e la scorza di limone. Dopo circa 20 minuti, scolate il tutto con un colino a maglie strette, recuperando il liquido di cottura. Mettete il succo nuovamente sul fuoco, in modo da farlo restringere, e aggiungete le gocce di essenza di senape, mescolando spesso. Quando il composto si sarà addensato, spegnete.

2021 © Rossetto Trade spa - p.i. 02928530233 - Via Friuli 5, 37060 Lugagnano di Sona (VR)

Privacy Policy Cookie Policy