Passata di pomodoro: la ricetta della conserva fatta in casa

Passata di pomodoro: la ricetta della conserva fatta in casa

La passata di pomodoro è una conserva tanto diffusa da essere un simbolo della cucina nostrana, amatissima da tutti e usata per moltissime preparazioni. Nelle case di tutta Italia, e soprattutto in quelle meridionali, preparare la passata di pomodoro è un rito antico, che si ripete di anno in anno – di solito a fine estate – per avere una scorta di vasetti da gustare durante l’inverno.

Preparare questa conserva non è difficile, ma indubbiamente richiede un bel po’ di pazienza. Inoltre, è importante fare attenzione ad alcuni aspetti, come la varietà dei pomodori e la tipologia dei contenitori. E ovviamente non dimentichiamo di sterilizzare i contenitori!

La varietà di pomodori per la passata

I pomodori perfetti per la passata sono i San Marzano. Ricordatevi di sceglierli maturi al punto giusto, in modo che siano saporiti ma ancora polposi e sodi.

I contenitori da usare per la passata

La domanda è sempre la solita: bottiglia oppure vasetto? La risposta dipende dal tipo di conserva che avete intenzione di preparare. La bottiglia è adatta a una passata più liquida, il vasetto a una passata dalla consistenza più concentrata. In ogni caso, l’importante è che i contenitori siano integri e i coperchi nuovi, garanzia di chiusura perfetta.

Sterilizzare i vasetti per la passata

I vasetti devono essere lavati con acqua e detersivo per i piatti insieme ai coperchi. Risciacquateli molto bene e fateli asciugare, quindi metteteli in un pentolone, protetti gli uni dagli altri con stracci da cucina puliti. Riempite la pentola d’acqua e portatela a bollore, quindi attendete 50 minuti. Lasciate raffreddare i vasetti nell’acqua ed estraeteli con cautela. Infine, metteteli a scolare su panni asciutti e puliti.

Come preparare la passata

Iniziate, ovviamente, dai pomodori: lavateli con cura, asciugateli, togliete il picciolo e tagliateli a metà. Metteteli in una pentola alta e capiente, e fateli cuocere a fuoco dolce finché non si saranno disfatti. Passate tutti i pomodori in un passaverdure.

Prendete i contenitori appena sterilizzati, mettete in ciascuno un paio di foglioline di basilico lavate e asciugate, quindi versate la salsa ancora bollente aiutandovi con un imbuto. Riempite fin quasi al bordo e chiudete con il tappo.

Avvolgete ogni barattolo con uno strofinaccio, poi sistemateli tutti in una pentola grande. Riempitela d’acqua fino a tre quarti del barattolo e fate cuocere a fuoco lento per 30 minuti dal primo bollore.

Fate raffreddare i vasetti dentro l’acqua, poi tirateli fuori e asciugateli. Ricordatevi di controllare che si sia formato il sottovuoto schiacciando sul tappo: se questo è incavato verso l’interno, allora avete fatto un buon lavoro.

Share this post