Perché i lamponi fanno bene

Perché i lamponi fanno bene

Forma tondeggiante e colore rosso, i lamponi si distinguono per il loro sapore dolce-acidulo. Settembre è il periodo in cui raggiungono il pieno della maturazione, quindi facciamone una bella scorpacciata. E intanto scopriamo perché mangiarli fa bene.

I benefici dei lamponi

  • Grazie all’alto contenuto di vitamina C, i lamponi hanno delle importanti proprietà antiinfiammatorie, soprattutto per quanto riguarda le vie respiratorie.
  • Uno studio recente ha messo in luce che la varietà di lamponi scuri ha proprietà antitumorali. Questo si deve all’acido ellagico, una sostanza (contenuta anche nelle fragole) dal potere antiossidante, capace di inibire l’alimentazione delle cellule tumorali, specie a livello intestinale.
  • Il lampone è un frutto diuretico e depurativo, ma anche energetico, rinfrescante e rafforzativo delle difese immunitarie. E poi, contenendo poco zucchero, è indicato nelle diete di tutti, anche dei diabetici. Insomma, un concentrato di benessere!
  • Ricco di acido folico e vitamina P, il lampone è consigliato alle donne in gravidanza perché aiuta lo sviluppo del feto migliorando l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.
  • Il contenuto di fibra alimentare e manganese rende i lamponi alleati preziosi se si sta cercando di perdere peso. La fibra rallenta il processo digestivo, in modo che la sensazione di sazietà duri più a lungo, mentre il manganese stimola l’organismo a bruciare i grassi più velocemente.
  • I lamponi sono utili anche contro l’invecchiamento della pelle, proprietà che si deve alla vitamina C e alle altre sostanze antiossidanti. Per questo, sono spesso usati per preparare maschere ringiovanenti che prevengono la formazione delle rughe.
  • Rimanendo in campo estetico, questo frutto rafforza e rinvigorisce i capelli e le unghie. Tutto merito della vitamina B7, che aiuta l’organismo a beneficiare dell’acido folico.
  • Infine, i lamponi fanno bene al cuore. La vitamina C, combinata con la rutina, ha proprietà vasodilatatrici e migliora dunque la circolazione sanguigna, prevenendo l’ipertensione e le malattie cardiovascolari.

Share this post