Petto di pollo alle pesche

Petto di pollo alle pesche

Chi ha detto che la frutta si mangi solo a fine pasto oppure nei dessert? Noi siamo dei grandi fan dell’abbinamento tra la dolcezza della frutta e la sapidità di altri ingredienti: sapori contrastanti che danno vita a piatti particolari, diversi dal solito.

La settimana scorsa, vi abbiamo proposto delle buonissime insalate con la frutta; stavolta, invece, vi suggeriamo un secondo piatto a base di carne bianca: il petto di pollo alle pesche. Una pietanza estiva, leggera e golosa, che si cucina in modo molto semplice ma è di grande effetto. Così a tavola farete un figurone!

Ecco la ricetta.

Ingredienti:

  • 500 g di petto di pollo
  • 4 pesche
  • 6 cucchiai di margarina
  • 2 tazze di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 dado per brodo di pollo
  • 1 cipolla
  • 1 pizzico di paprika
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Sale q.b.

Procedimento:

Tagliate il pollo a pezzi abbastanza grandi e mettetelo in una casseruola con 2 cucchiai di margarina. Fatelo rosolare su tutti i lati, quindi regolate di sale e aromatizzate con la paprika. Continuate a soffriggere a fiamma viva, finché il pollo non si sarà dorato, poi abbassate il fuoco.

Nel frattempo tritate la cipolla, poi saltatela in un’altra padella con 2 cucchiai di margarina, fino a che non sarà imbiondita. A questo punto, versate il trito di cipolla nella casseruola con in pollo, disponendolo sopra le varie fette.

Adesso lavate le pesche, tagliatele a spicchi non troppo sottili e saltatele nei 2 cucchiai di margarina rimanente per un minuto o due. Disponete le pesche affettate sopra le cipolle nella casseruola.

In una pentola portate a bollitura 2 tazze d’acqua, aggiungete il dado, lo zucchero e il succo di limone. Versate il liquido sopra il pollo e le pesche e continuare a far sobbollire per altri 20 minuti.

Servite ben caldo.

Share this post