Risotto primavera con asparagi, zucchine e piselli

Risotto primavera con asparagi, zucchine e piselli

In primavera, la terra ci regala ortaggi di ogni tipo: usiamoli per portare in tavola un primo piatto leggero e saporito.

Ecco la ricetta per preparare il risotto primavera con asparagi, zucchine e piselli. Il mix perfetto tra gusto e delicatezza.

Risotto primavera con asparagi, zucchine e piselli 

Ingrendienti:

  • 320 g di riso carnaroli
  • 250 g di piselli surgelati
  • 250 g di asparagi
  • 200 g di agretti
  • 150 g di zucchine
  • 600 g di brodo vegetale
  • 50 g di vino bianco
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 scalogno
  • Scorza di 1 limone
  • Pepe nero q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

Lavate e asciugate tutte le verdure. Pulite gli asparagi con un coltellino e tagliateli a rondelle, mantenendo le punte intere; invece le zucchine, dopo essere state private delle estremità, dovranno essere ridotte a dadini. Gli agretti devono essere tagliati in tre parti, e infine il cipollotto va pulito e affettato sottilmente.

Scaldate qualche cucchiaio d’olio in una padella antiaderente, versate il cipollotto e fatelo soffriggere per un paio di minuti, quindi unite gli asparagi, le zucchine e, per ultimi, i piselli ancora surgelati. Mescolate, versate un mestolo di brodo caldo e cuocete per una decina di minuti. A questo punto aggiungete gli agretti, aggiustate di sale e pepe, e proseguite la cottura per un altro paio di minuti.

Adesso occupatevi del risotto. Sbucciate e tritate finemente lo scalogno, fatelo soffriggere in un’altra padella antiaderente con un po’ d’olio, quindi unite il riso e fatelo tostare per 3-4 minuti. Sfumate col vino bianco, lasciatelo evaporare e versate un mestolo di brodo caldo di tanto in tanto, mescolando spesso.

Quando mancano pochi minuti perché il riso sia pronto, unite le verdure che avete preparato in precedenza e mescolate per far amalgamare il tutto. A cottura ultimata, spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato.

Non vi resta che insaporire con la scorza grattugiata del limone, impiattare e servire caldo.

Buon appetito!

Share this post