Tutto sul sedano, l’ortaggio della salute

Tutto sul sedano, l’ortaggio della salute

A settembre e ottobre, la terra ci regala un ortaggio speciale: il sedano.

Insieme alla cipolla e alla carota, il sedano è un ingrediente immancabile nella preparazione del soffritto; tuttavia, sono moltissime le ricette in cui può essere usato, senza contare che è perfetto per essere sgranocchiato anche da solo, come contorno o come spuntino.

Oltre a essere gustoso e versatile, il sedano è un vero toccasana per la salute. Ricco d’acqua e povero di calorie, la parola giusta per descrivere questo ortaggio è leggerezza!

Le varietà del sedano

Innanzitutto, esistono tre varietà di questo alimento:

  • il sedano rapa, di cui si usa la grossa radice, sia cruda che cotta;
  • il sedano dulce, di cui si usano le coste;
  • il sedano da taglio, di cui si usano le foglie.

Le proprietà nutrizionali del sedano

Il sedano ha pochissime calorie: appena 20 per 100 g di prodotto!

Composto principalmente da acqua, questo ortaggio contiene inoltre:

  • potassio;
  • magnesio;
  • fosforo;
  • calcio;
  • fibre;
  • vitamine A, C, E, K e B;
  • antiossidanti.

I benefici del sedano

  • Grazie al suo elevatissimo contenuto d’acqua, il sedano è diuretico e depurativo, quindi protagonista delle diete disintossicanti.
  • Le proprietà disintossicanti di questo alimento, insieme al suo quantitativo di vitamina A, lo rendono un prezioso alleato contro le infiammazioni.
  • Essendo ricco di fibre, questo ortaggio aiuta a ridurre trigliceridi e colesterolo, oltre che a combattere la stitichezza.
  • Sapevate che il sedano aiuta a digerire? La sua azione digestiva è dovuta soprattutto alla sedanina, una molecola stimolante che potenzia l’assorbimento del gas intestinale.
  • Il sedano fa particolarmente bene se si soffre di ipertensione. Per questo bisogna ringraziare gli ftalidi, particolari fitonutrienti che regolano la pressione del sangue.
  • Infine, non bisogna dimenticare le proprietà calmanti del sedano, che aiutano a prevenire i disturbi gastrici, il mal di stomaco e i crampi addominali.

Share this post