Asparagi verdi e bianchi: le differenze

Asparagi verdi e bianchi: le differenze

Gli asparagi, grandi protagonisti della primavera, sono ortaggi dalle tante proprietà. Ricchi di sali minerali, vitamine e fibre, sono alleati della nostra salute.
Esistono due varietà di asparagi, bianchi e verdi. Ma, oltre al colore, quali sono le loro differenze?

La raccolta

L’asparago bianco deve il suo colore alla mancanza di esposizione ai raggi solari. Questa varietà cresce sotto terra e viene raccolta non appena fa capolino dal suolo. Per questo il suo sapore è più delicato.
Gli asparagi verdi invece crescono sopra la superficie del suolo, è questo che denota il colore diverso.

Le proprietà

Gli asparagi hanno tanti benefici: sono ricchi di minerali, vitamine e fibre vegetali. Aiutano addirittura a prevenire il diabete di tipo 2, grazie ai loro principi attivi e all’alto tasso di sali minerali.

Come utilizzarle in cucina

Questi ortaggi si possono mangiare in ogni modo: crudi, cotti e come ingrediente in tante ricette. Consigliamo di limitarsi a scottarli leggermente, circa 2 o 3 minuti, per mantenere tutti i benefici di cui abbiamo parlato.
Attenzione però, gli asparagi bianchi devono essere spellati prima di essere mangiati, a differenza di quelli verdi, per cui non è necessaria questa operazione.

2022 © Rossetto Trade spa - p.i. 02928530233 - Via Friuli 5, 37060 Lugagnano di Sona (VR)

Privacy Policy Cookie Policy