Tre semplici idee per mangiare i carciofi

Tre semplici idee per mangiare i carciofi

Nonostante la stagione dei carciofi sia piuttosto lunga (inizia a novembre e si prolunga fino ad aprile), febbraio è il mese migliore per mangiarli. Ecco alcune idee per cucinare e gustare questi ortaggi: sono ricette semplicissime, sane e gustose.

Carciofi trifolati

Usando dei guanti, oppure strofinando le mani con il succo di limone, pulite con cura i carciofi e tagliateli a spicchi. Mettete gli spicchi e i gambi in una ciotola piena d’acqua con poco limone. In un tegame fate rosolare un paio di spicchi d’aglio nell’olio evo, quindi aggiungete i carciofi ben scolati e fateli saltare a fiamma viva per un minuto. Aggiungete il prezzemolo tritato, poi coprite i carciofi con poco brodo vegetale tiepido e abbassate il fuoco. Fate cuocere per 15-20 minuti, allungando con altro brodo se necessario. Quando i gambi sono teneri e il fondo di cottura quasi del tutto asciutto, i carciofi trifolati sono pronti.

Patè di carciofi

Con gli stessi accorgimenti visti prima, pulite i carciofi e tagliateli a spicchi. Metteteli in padella con olio, aglio, capperi dissalati, prezzemolo e qualche foglia di menta. Fate saltare tutto insieme per qualche minuto, poi versate un bicchiere d’acqua e cuocete per circa 15 minuti. Aggiustate di sale se necessario, poi frullate con un minipimer fino a ottenere un composto liscio e vellutato. Fate raffreddare la crema in frigo per mezz’ora, dopodiché sarà pronta per essere gustata, magari spalmata su dei crostini.

Frittata di carciofi e patate

Pulite come sempre i carciofi, tagliateli a fettine e metteteli in ammollo in acqua e limone. Sbucciate le patate e riducetele a tocchetti. Fate soffriggere in abbondante olio evo lo scalogno tritato; dopo un paio di minuti unite anche il rosmarino. Adesso versate le patate e i carciofi, aggiungete un pizzico di sale e fate cuocere per una decina di minuti. Spegnete quando le verdure sono ancora croccanti. In una ciotola a parte sbattete le uova, quindi versate le patate e i carciofi ormai freddi. Mescolate per amalgamare gli ingredienti e trasferite il composto in una padella calda, leggermente unta. Cuocete la frittata a fuoco basso per una decina di minuti, poi giratela con l’aiuto del coperchio e proseguite sull’altro lato per 5 minuti. Servite.

Carciofi gratinati al forno

Dopo aver pulito i carciofi, tagliateli a metà nel senso della lunghezza e trasferiteli in acqua e limone. Fate il solito soffritto di olio e aglio, poi rosolate i carciofi a fiamma viva, aggiungete un po’ di acqua e cuocete per una ventina di minuti. A questo punto trasferite la verdura in una teglia rivestita di carta forno e copritela con un trito ottenuto mettendo nel mixer mollica di pane, pecorino, prezzemolo e rosmarino. Irrorate i carciofi con un filo d’olio e metteteli in forno, azionando solo il grill. Quando si sarà formata una crosticina dorata e croccante, potete servirli.

Insalata di carciofi e arance alle spezie

Pulite i carciofi, tagliateli a spicchi piuttosto piccoli e teneteli nel solito mix di acqua e limone mentre vi occupate degli altri ingredienti. Lavate bene un’arancia e ricavatene fettine sottili (ma non sbucciatela). Mondate e affettate il porro. In un tegame fate sciogliere un po’ di burro, quindi unite l’arancia e il porro. Dopo qualche minuto, passate questi ingredienti al colino, ricavandone un succo in cui farete saltare i carciofi, la cannella, i chiodi di garofano, una grattugiata di noce moscata, sale e pepe. Abbassate il fuoco e irrorate il tutto con il succo di un’altra arancia; fate cuocere per un quarto d’ora, infine spegnete, guarnite con gli spicchi d’arancia precedentemente rosolati e gustate.

2021 © Rossetto Trade spa - p.i. 02928530233 - Via Friuli 5, 37060 Lugagnano di Sona (VR)

Privacy Policy Cookie Policy